GYMAMMA ANCHE A CENTOBUCHI!!!!

gymammaCENTOBUCHI

Cos’è Gymamma?

E’ un programma di allenamento per le mamme che possono esercitarsi in compagnia dei propri bambini. un programma di allenamento dedicato alle neo-mamme che possono esercitarsi in compagnia dei propri bambini.

E’ una ginnastica basata su esercizi di allungamento e tonificazione con l’ausilio della carrozzina, passeggino o marsupio che diventa parte
integrante della lezione. Fare del movimento per le neomamme non vuol dire più separarsi dal proprio cucciolo ma passare un’ora insieme!

un nuovo programma di allenamento che ha come obiettivo la tonificazione muscolare e il
benessere psicofisico della mamma.

un programma di ginnastica con esercizi di tonificazione che coinvolgono tutti i distretti
muscolari, ponendo particolare attenzione nel recupero progressivo della muscolatura
addominale e pelvica è dedicato alle mamme che hanno partorito da almeno sei settimane,
alle mamme che vogliono tornare in forma, alle mamme che vogliono incontrare altre
mamme.

è un momento di comunione con sè stesse, con il proprio corpo, con il proprio bambino.

Quali sono i Benefici?
 Migliora la circolazione sanguigna
 Aumento della coscienza corporea
 Diminuzione dello stress post-partum
 Aiuto nel controllo del peso
Il programma di allenamento è mirato a migliorare le condizione generali di salute della mamma, focalizzato alla creazione e mantenimento di un corpo tonico ed armonioso. La lezione è adatta sia all’aperto che al chiuso ed ha una durata di circa 45-60 minuti. Dopo qualche minuto di riscaldamento, si passa alla fase di tonificazione per le gambe. Ad ogni sospinta del passeggino sul posto, corrisponde un movimento specifico degli arti inferiori che andrà a lavorare una certa fascia muscolare. E’ prevista una stazione a terra su tappetino per
gli addominali e il bimbo, a seconda dell’età, può essere tolto dal passeggino/carrozzina e posizionato accanto alla mamma.

Una mamma serena è una mamma migliore!
Quale mamma non si è mai sentita sopraffatta dalla felicità ma anche dalla stanchezza di accudire il proprio piccolino che richiede attenzioni e cure costanti? Mettiamoci poi le poppate ogni 3 ore, il cambio dei pannolini, le faccende domestiche da sbrigare, le visite di parenti che vengono incuriositi a rimirare la nostra meraviglia e il gioco è fatto. Oh come sarebbe bello non essere così stanche per riuscirsi a gustare questa nuova vita! Poi il riassetto ormonale cambia, mandandoci in tilt. Alcune di noi sono stanche croniche, altre si aggrappano all’aiuto di mamma, angelo salvatore, che viene in nostro soccorso o a quello della suocera o di un’amica. Ma alle volte sembra di non farcela, di arrivare a fine giornata col fiatone e un po’ di perdere il contatto con il mondo esterno.

Cosa trovano le mamme con Gymmamma?
 Socialità e aggregazione – allenamento con altre mamme che vivono gli stessi problemi
 Programma specializzato per il delicato periodo post-parto
 Le mamme sono più incoraggiate a dedicare un’ora a sè stesse perchè questo non implica
togliere qualcosa al proprio bimbo
 La mamma è più invogliata a frequentare il corso perchè non ha bisogno di una baby sitter
 Le mamme desiderano fortemente perdere il peso acquisito durante la gravidanza
 Bonding tra mamma e bambino
 Le mamme hanno bisogno di uscire di casa, incontrare altre mamme e condividere i
problemi
 Per quelle mamme che si sentono un po’ giù, intraprendere un programma di esercizio
fisico aiuta a combattere l’abbattimento e la solitudine – nonchè la depressione nei casi più
gravi
 Le mamme rappresentano il modello comportamentale per i propri figli: GYMAMMA è un
modo gioioso per insegnare ai nostri piccoli l’amore per lo sport

 

 

 

Annunci

MATERNITY BLUES E COMUNICAZIONE CON I BIMBI

MAMMAMIA è lieta di invitarvi ai due incontri di Maggio con gli psicologi Marco Forti e Marilena De Angelis.

Sabato 24 Maggio presso la sala consiliare del comune di Grottammare, in via G. Marconi 30, si terrà un incontro con la dottoressa Marilena De Angelis, sessuologa e psicoterapeuta. Il tema dell’incontro è quello della comunicazione genitori -bimbi. Il linguaggio dell’adulto e il modo di esprimersi del bambino troppo spesso non risultano sovrapponibili con conseguenti situazioni di incomprensione e incomunicabilità. L’incontro intende informare su tali differenze e divergenze , per avvicinare i due mondi, alla volta del costituirsi di una maggiore efficacia e capacità comunicativa e relazionale. L’incontro vuole essere un excursus di riferimenti non solo teorici ma anche pratici-applicativi.

 

Sabato 31 Maggio, sempre ospiti del comune di Grottammare, si affronterà il delicato tema del “maternity blues” ma anche tutto quello che ruota intorno alle dinamiche della coppia che cambiano con l’arrivo di un figlio, gli aspetti emotivi funzionali e patologici della gravidanza e del post parto. L’incontro, tenuto dal dottor Marco Forti, sessuologo e psicoterapeuta,  è volto alla disamina delle dinamiche funzionali e non, che coinvolgono la donna durante l’esperienza della gravidanza e del post parto. Relativamente alla sfera dei disagi, verranno approfondite le cornici cliniche della depressione post-partum e i quadri d’ansia patologici.

 

L’ingresso è libero.

 

Mamme e papà vi aspettiamo numerosi!!!

fortijpg

 

 

ARMONIA & SALUTE

Martedì 3 Giugno alle ore 21:00 presso la sala consiliare di Centobuchi Mammamia ospiterà Silverio Marchionni, osteopata  e Onelia Capomagi riflessologa plantare.

Il minimo comun denominatore dei due interventi è la salute.  ”LA SALUTE NON SI DA’ A VEDERE, E’ LA MALATTIA A MANIFESTARSI” (Gadamer). La riflessologia plantare e l’osteopatia possono aiutare a trovare la strada verso questa meta. 

La filosofia osteopatica considera l’uomo come una unità di funzione, nella malattia come in salute tutte le parti del nostro corpo (muscoli, ossa, visceri o i diversi sistemi, circolatorio, nervoso, ecc.) lavorano in armonia per raggiungere e mantenere il benessere psicofisico.

Il sistema arterioso e venoso dà nutrimento a tutte le cellule del nostro corpo provvedendo all’eliminazione delle tossine e delle sostanze di rifiuto. L’osteopata attraverso le sue tecniche rimuove gli ostacoli a questo “fiume di vita” (il sangue) permettendo alle forze autoguaritrici del corpo umano di ripristinare lo stato di salute in rapporto all’età ed alla gravità del problema.

Questo vale per tutte le età, ed è per questo che l’Osteopatia si occupa anche dei bambini, anche molto piccoli e neonati.
L’Osteopatia si interessa delle carenze strutturali, derivanti per esempio, da traumi subìti già al momento del parto o dopo la nascita. Questi cambiamenti strutturali possono essere la causa di disturbi funzionali come i problemi digestivi del neonato, la difficoltà di suzione o il vomito, le infezioni ricorrenti e fenomeni allergici dell’infanzia, così come, andando avanti nell’età della fanciullezza, la scoliosi, la malocclusione e inadeguatezze comportamentali durante gli anni scolastici.

Benché sia bene ricordare che l’Osteopatia non è un’alternativa al trattamento medico, ma va intesa “a fianco” della medicina come un approccio complementare, sono ormai tantissimi gli studi scientifici che ne dimostrano l’efficacia anche in ambito pediatrico.

La Riflessologia Plantare è una disciplina che ha origine più di 5000 anni fa, e si basa sulla pressione di punti specifici dei piedi, collegati energeticamente ai vari organi del nostro corpo, al fine di riportare un equilibrio psico-fisico ed emozionale nella persona che si sottopone al trattamento.Attraverso la Riflessologia Plantare si può ritrovare una maggiore energia vitale, si possono drenare e disintossicare i tessuti e raggiungere un profondo rilassamento psico-fisico.
Questa tecnica è infatti molto utile in situazioni di stress e tensione.

E’ particolarmente indicata per: dolori osteoarticolari (schiena, spalle), dolori di origine muscolare o nervosa (cervicale, sciatica, dolori lombari), disturbi del tratto gastro-enterico, stipsi, cattiva circolazione, stasi linfatica e ritenzione idrica, dolori mestruali, scompensi ormonali (ciclo mestruale irregolare, disturbi post-parto, menopausa e anche infertilità), insonnia, nervosismo e malumore.

Per particolari tipi di problematiche, legate a squilibri di tipo emozionale, l’operatore può decidere di proporre una seduta di Riflessologia Plantare integrata con i Fiori di Bach.

Una seduta di Riflessologia Plantare dura circa un ora e solitamente si ripete a cadenza settimanale. Il cliente è semi-sdraiato sul lettino da massaggio, vestito con abiti comodi, mentre il praticante è seduto in fondo al lettino e lavora premendo i vari punti sui piedi del cliente.
Non si possono decidere a priori il numero di sedute necessarie ad ogni persona, in quanto dipende dal tipo e dalla durata del disturbo che la persona presenta. Sono comunque solitamente consigliate cinque-sette sedute per poter riscontrare dei risultati efficaci e duraturi nel tempo.

 

3giugno

Rinnovo del Direttivo di Mammamia!

Salve a tutti!
Ci teniamo a tenervi informati in merito alle dinamiche direttive dell’associazione,che al momento stanno subendo dei cambiamenti.
La scelta del direttivo stesso di mantenere un equilibrio interno politicamente neutrale,ci ha portate alla decisione di eleggere una nuova presidenza con l’obiettivo di portare avanti idee e progetti comuni a tutte le mamme e a tutti i genitori ,che continuiamo a ringraziare per il sostegno ed il supporto dimostrati.
Augurando alla nostra ex presidentessa tante soddisfazioni per la sua nuova esperienza in campo politico locale,vi aggiorniamo in merito alla nuova presidenza e al rinnovo generale del direttivo:

Presidente: Stefania Ficcadenti
Membri direttivo: Daniela NeroniValeria MecoMagda Lattanzi.

ALLATTARE: la battaglia di Stecie

Trasformare la quotidianità in eccezionalità: è questa la missione di Stacie Turner con il suo progetto fotografico ‘Breastfeeding In Real Life’ sull’allattamento nella vita reale. Mostrare donne eccezionali non perché scalano una montagna o dirigono un’azienda ma perché portano avanti il ruolo più importante: “celebro quelle mamme che vediamo ogni giorno, che allattano il loro piccolo al parco mentre con l’altra mano tentano di estrarre i crackers per il primogenito”. Piccoli gesti di quotidianità che creano il futuro della nostra società: bambini amati, sfamati, cresciuti forti e sereni diventeranno adulti migliori. Stacie, che ha due gemelli di 7 anni e vive in Connecticut, è una grande estimatrice dell’allattamento troppo spesso reso impossibile dai doveri sociali: il rientro al lavoro anticipato per colpa della crisi ma anche lo sguardo degli altri che sembrano condannare le mamme che si trovano ad allattare fuori da casa. Segregare le donne che allattano vuol dire isolarle oppure rendere impossibile questo apporto fondamentale alla crescita dei bambini. Per difendere la libera scelta delle donne, anche di allattare in pubblico, Stacie ha messo in piedi il suo progetto
Foto Stacie Turner/EXCLUSIVEPIX/IBERPRESS

 

http://d.repubblica.it/famiglia/2013/10/28/foto/allattamento_stacie_turner-1863750/1/?ref=HRESS-2#1

Bebe’ a costo zero! meno oggetti e più affetti il 7 Settembre a Grottammare!

Chi è Giorgia Cozza?

Giornalista e madre di tre bimbi, grazie a loro ha avuto la possibilità e la gioia di sperimentare le tematiche affrontate nel libro “Bebé a costo zero”. Per BambinoNaturale.it risponde a quesiti inerenti il caro-bambino e cura la rubrica Bebè a costo zero. Collabora a varie riviste specializzate tra cui “Donna&Mamma”, “Io e il mio bambino” e “Dolce Attesa”, occupandosi di gravidanza, allattamento al seno, psicologia e salute della mamma e del bambino. Mamma di tre bambini, ha pubblicato E adesso…
cresco (2007), Quando l’attesa si interrompe (2010), Goccia di vita (2010), Allattamento al seno (2011, con Paola Paschetto),Me lo leggi? (2012) e Allattare e lavorare si può (2012), oltre alla serie di libri illustrati “le Storie di Alice”, l’ultimo libro uscito da una decina di giorni è “latte di mamma tutte tranne me” che racconta il percorso difficile di molte mamme che non riescono ad allattare al seno.

Dove si terrà l’incontro?

A Grottammare il 7 Settembre alle ore 11:00 presso i locali di Deep Art vicino alla stazione, si terrà l’incontro che parlrà di Bebe’ a costo 0.

Di cosa si parlerà?

Aspetti un bimbo e ti chiedi cosa dovrai acquistare per accogliere al meglio il tuo piccino? Sei indecisa in merito agli acquisti da fare in gravidanza? Preoccupata per le spese da sostenere? I negozi specializzati offrono una scelta vastissima: gli accessori per la futura mamma e per il neonato sono tantissimi, ma quali saranno veramente utili? Cosa è necessario e cosa superfluo (o, addirittura sconsigliato)? E per quanto riguarda gli acquisti necessari, c’è il modo di risparmiare? Se vuoi possiamo parlarne insieme…

“Io sono mamma di tre bimbi e ricordo ancora l’inesperienza e i dubbi di quando, ormai nove anni fa, aspettavo con immensa emozione la nascita di Mattia. Allora avevo acquistato moltissimi accessori, speso parecchio denaro e occupato un’incredibile quantità di spazio in casa. E tutto questo per scoprire che, una volta nato, il mio bambino non gradiva affatto la maggior parte degli orpelli che avevo acquistato per lui. Poi è arrivato Nicola e poi Maddalena. Ed ora quando una futura mamma mi chiede cosa serve acquistare – secondo me – per accogliere un bebé in famiglia, io rispondo “niente”. La natura ha già pensato praticamente a tutto.

Una teoria sostenuta anche dalle evidenze scientifiche che in questi anni ho avuto modo di approfondire grazie al lavoro di giornalista per varie riviste specializzate in cui mi occupo di gravidanza, allattamento al seno, psicologia e salute della mamma e del bambino. Alcuni argomenti li ho affrontati lavorando a “E adesso… cresco” un manuale sullo sviluppo psico-fisico del bambino nei primissimi anni di vita (Sfera Editore, 2007). Tante cose le ho imparate grazie al confronto con altre mamme, che ho avuto la fortuna di conoscere per lavoro o nella vita di tutti i giorni.”

“Bebé a costo zero. Guida al consumo critico per neogenitori e future mamme”, pubblicato nel 2008 da Il leone verde, è il risultato di questo percorso personale e professionale, arricchito dall’esperienza di tanti genitori e dalla preziosa consulenza di numerosi esperti.

Vi aspettiamo numerose per questo evento unico e irripetibile!!!! Partecipate numerose mamme!!!

l’evento é gratuito per le tesserate mammamia! É previsto un contributo di 3,00 euro per le non tesserate.

É previsto un servizio di baby sitter per bimbi da due anni in su.

image