Lucio Piermarini

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lucio Piermarini è nato a Terni nel 1947. Dopo aver lavorato come pediatra ospedaliero, da circa vent’anni si occupa di formazione delle future mamme nell’ambito dei corsi di preparazione alla nascita presso il Consultorio “Città Giardino” di Terni. Scrive sulla rivista per genitori Un pediatra per amico (UPPA) e ha pubblicato articoli originali sullo svezzamento su riviste scientifiche pediatriche. E’ nonno di quattro nipotini di grande appetito e amanti della buona cucina.

Ha scritto ” Io mi Svezzo da solo ” e “sotto il camice niente” .

IO MI SVEZZO DA SOLO  nasce da una cocciuta e radicale riflessione sui problemi di svezzamento e alimentazione che l’autore ha  affrontato nei suoi anni di esperienza professionale in consultorio familiare, a quotidiano contatto e confronto con genitori e bambini.

Ne è risultata un’interpretazione dello svezzamento, e della successiva alimentazione nei primi anni di vita, a dir poco sconvolgente, imprevedibile e, nello stesso tempo, più semplice e più complessa rispetto a quella attualmente in auge.

Più semplice, perché fa piazza pulita di ricettine, schemi, artifici vari e filosofie di tendenza.

Più complessa, per l’attenzione posta ai numerosi fattori determinanti tra cui, soprattutto, il profondo legame che il comportamento alimentare del bambino, così come ogni altro, mantiene con la qualità della sua relazione affettiva con i genitori, costretti perciò a riappropriarsi delle loro responsabilità educative.

In questa vera e propria “rivoluzione copernicana”, come qualcuno l’ha definita, è il bambino ad essere al centro del sistema, non i genitori o il pediatra.

Come nell’allattamento al seno, è lui che guida i genitori, e ciò significa:

– niente più conflitti durante i pasti,

– migliore alimentazione, risparmio di tempo e denaro,

– scomparsa dei disturbi alimentari.

Il tutto raccontato in modo logico e originale, e con un pizzico di auto-ironia. I particolari nelle pagine interne.

Con SOTTO IL CAMICE NIENTE  torna a parlare con noi genitori dei nostri bambini facendo il punto sulla situazione della pediatria in Italia.

Questo libro prova a far chiarezza dall’interno del sistema, fornendo informazioni di prima mano, derivanti direttamente
dall’esperienza professionale dell’autore, e sollecitando la partecipazione concreta dei lettori. 

L’obiettivo è far comprendere quale inestimabile patrimonio nazionale sia l’attuale Servizio Sanitario e il ruolo dei suoi protagonisti, cioè cittadini, medici e politici, nella genesi dei suoi difetti e nella loro possibile eliminazione sulla base delle soluzioni offerte dalla ricerca.

Castigando i “cattivi costumi” si vuole far tesoro delle esperienze, imparare dagli errori per capire cosa ciascuno di
noi può fare per la salute propria e per quella degli altri. Il tutto con passione e autoironia, sulla falsariga di dialoghi e brevi racconti di satira del mondo pediatrico, popolato di personaggi che non farete fatica a riconoscere.

Annunci